Anche per la nuova Peugeot 2008 c’è il salto di categoria, è ora una vera a propria SUV compatta. Proprio come la sorella più piccola 208 ci sarà anche la versione elettrica.

Dando un paio di misure, 430 cm di lunghezza con 260 di passo e 434 litri di bagagliaio, potrebbe sembrare goffa, invece il reparto stilistico della casa francese ha fatto sì che le linee tese e i dettagli curati la rendessero molto sofisticata. Si presenta in strada con una grande mascherina che non passa inosservata, riempita da una trama a scacchi con tonalità scura accompagnata da i fari a led, immancabile il graffio del leoncino francese nel disegno dei gruppi ottici. Anche le luci di posizione sono taglienti, verticali e lunghi verso il basso così da rendere il tutto più dinamico e rivolto verso l’asfalto. Il cofano è scolpito e non mancano nervature evidenti, lo stesso per le fiancate, piuttosto squadrate e arricchite da geometrie ben in vista nella zona posteriore. Il tetto e il lunotto sono inclinati fino ad abbracciare la fascia tutta lunghezza dei gruppi ottici poteriori. Molto interessanti anche le colorazioni come Rosso Elixir, il Blu Vertigo e Orange Fusion, nuova tinta in esclusiva per la 2008.

Ma i tasti? Non servono quasi più, e i pochi che ci sono svolgono un ottimo lavoro in posizione e utilità. Tutto è gestito e monitorato dal display centrale che,in base agli allestimenti, può arrivare fino ai 10”, compatibile con MirrorLink, Apple CarPlay e Android auto. In questa vettura c’è l’evoluzione ulteriore del concetto della casa francese i-Cockpit,dove la strumentazione per il guidatore è sopra la linea della corona del piccolo volante tipico di Peugeot. Inoltre l’abitacolo può contare sulla presenza di plastiche soft-touch sulla plancia, su materiali più ricercati come Alcantara e pelle in diverse zone ma , come optional a pagamento. Infine nei modelli EAT8 con cambio automatico il selettore è completamente elettronico.

Grande evoluzione anche negli ausili alla guida. È disponibile ora l’avviso di superamento della corsia il sistema di mantenimento automatico del veicolo in carreggiata, il cruise control adattivo (con funzione Stop&Go abbinata al cambio automatico EAT8), il Park Assist, la frenata di emergenza con rilevamento di pedoni e ciclisti, diurno e notturno, da 5 fino a 140 km/h, l’allarme dell’angolo cieco, il sistema di riconoscimento della segnaletica e il controllo automatico degli abbaglianti ed il sistema di rilevamento dell’attenzione del guidatore.

Gli allestimenti sono i tipici Peugeot: Active, Allure, GT line e GT. I motori disponibili sono diesel benzina e da ora il 100% elettrico. Il benzina sarà in tre versioni da 100, 130 e 155 cavalli sempre con il 1.2 turbo Puretech. Nel diesel abbiamo il noto 1.5 BlueHDi 4 cilindri, disponibile da 100 e 130 CV. Infine l’attesissimo elettrico di Peugeot e-2008 da ben 136 CV grazie ad una batteria da 50 kWh. Autonomia di 310 km. Per quanto riguarda il cambio automatico EAT8 è optional sulla Puretech 110 e sulla BlueHDi 130; è invece di serie sulla Puretech 155.

I tempi di ricarica,dato atteso dagli automobilisti, varia da 5 ore e 15 minuti a 8 ore, dichiarate dalla casa francese,per una ricarica completa fa un WallBox(versione trifase 11 kW o monofase 7,4 kW)con relativo cavo di carica da 22 KW (disponibile come accessorio) e 30 minuti per ripristinare l’80% della capacità dell’accumulatore utilizzando una colonnina rapida da 100 kW. Oltre al motore la Peugeot e-2008 presenta anche dettagli estetici in più rispetto ai modelli con motore termico. sui parafanghi anteriori e sul portellone posteriore è presente un monogramma “e” specifico e la mascherina adotta una scacchiera nella stessa tinta della carrozzeria, con decori orizzontali.

La nuova Peugeot 2008 sarà disponibile in Italia nel primo trimestre del 2020 e sarà prodotta nella fabbrica spagnola di Vigo (e a Wuhan per il mercato cinese).

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.