La nuova Peugeot 208 (costruita sul pianale CMP inaugurato dalla crossover DS 3 Crossback) da l’impressione di osservare una Peugeot 508 compatta e in miniatura. Sarà per quel suo stile che mixa sportività ed eleganza, con il cofano leggermente bombato, compatto e impreziosito da nervature, senza contare le luci diurne a LED (altrimenti solo cromate) a mo’ di artiglio di leone che fanno pendant con i fari LED dal disegno inedito con tre elementi verticali. Passando sul lato della vettura si fa notare la rientranza nella parte inferiore, la minigonna laterale e i profili neri lungo i passa-ruota. La coda ha un piglio sportivo grazie allo spoiler ma le sue spalle si allargano verso le luci LED collegate tra loro da una fascia scura che li unisce. Il disegno delle luci con le ‘tre graffiate’ riprendono lo stile dedicato ai fari.

Se l’estetica della nuova Peugeot 208 riprende quella della sorella maggiore, la Peugeot 508, gli interni e l’abitacolo non sono certo da meno. Risalta il volante ovale e appiattito nella parte superiore e inferiore per migliorare la visibilità del quadro strumenti rialzato, questo è composto da uno schermo completamente digitale. La plancia sarà composta dalla plastica morbida mentre sotto il sistema di infotainment (di 5″, 7″ o 10″ a seconda del livello di allestimento)ci sono i comandi fisici che rassomigliano ai tasti di un pianoforte e che creano delle veloci scorciatoie per i menu del sistema multimediale. Cinque i livelli di allestimento: Like, Active, Allure, GT Line e GT. Il modello GT sarà il modello più potente e sportivo in gamma.

Oltre alle tinte di carrozzeria più classiche che già conosciamo a listino, la nuova Peugeot 208 sarà accompagnata nel suo debutto da tre nuove tinte: Giallo Faro metallizzato, il Blu Vertigo e Rosso Elixir.

La nuova Peugeot 208 sarà tecnologica ma anche sicura. Sotto la voce ‘dotazioni di sicurezza’ ci saranno le voci: cruise control adattivo con sistema stop&go, il mantenimento della corsia, il monitoraggio dell’angolo cieco, la riproduzione dei cartelli stradali direttamente nel quadro strumenti e la frenata automatica d’emergenza fra 5 e 140 km/h.

La nuova Leonessa avrà sotto al cofano sia motori benzina PureTech a 3 cilindri 1.2 da 75, 100 o 130 CV, sia i motori diesel BlueHDi a 4 cilindri 1.5 da 100 CV. Tutti i propulsori potranno essere abbinati al cambio automatico EAT8 mentre il motore benzina da 75 CV avrà il manuale 5 marce e i motori da 100 CV il cambio manuale a 6 rapporti. Infine il 130 CV benzina potrà essere dotato esclusivamente del cambio automatico.

I più green saranno contenti di sapere che la versione completamente elettrica della nuova Peugeot 208 sarà subito disponibile al lancio sotto il nome diPeugeot e-208. Il propulsore elettrico riuscirà a produrre 136 CV e le batteria da 50 kWh (garantite da Peugeot per 8 anni e 160.000 chilometri) potranno essere ricaricate in 23 ore con la semplice rete domestica.  Se collegheremo la e-208 a una colonnina di ricarica rapida da 100 kW per la ricarica completa ci vorrà meno di un’ora. L’autonomia? 450 chilometri.

Leave a Reply

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.