Eccola in tutti i suoi 4,42 metri di lunghezza la Volvo XC40, primo SUV compatto della Casa svedese che si pone un gradino sotto la XC60 e che inaugura la nuova architettura modulare CMA. L’importanza di questo modello, oltre all’allargamento della gamma scandinava con un terzo SUV dalle ambizioni globali, sta proprio nel debutto della piattaforma CMA che farà da base a tutte le prossime Volvo della serie 40, comprese le elettriche e i modelli della cinese Geely che come gruppo proprietario ha collaborato al suo sviluppo. La Volvo XC40 è già ordinabile.

Il presidente e ad Volvo Hakan Samuelsson ha detto: “La XC40 è un nuovo ingresso nel programma dei nostri modelli che dimostra freschezza, creatività e indipendenza, aumentando l’attrattiva del marchio Volvo e indicando una nuova strada”. In effetti già osservando lo stile della Volvo XC40 si può notare una diretta discendenza da XC60 e XC90, ma allo stesso tempo un trattamento dei volumi e dei dettagli che deriva dalla Concept 40.1 e traccia allo stesso tempo inediti percorsi di design. Il risultato appare moderno e tagliente, sottolineato dagli ormai inconfondibili fari a martello di Thor, dai cerchi in lega di grandi dimensioni che riempiono i generosi passaruota e dalla possibilità di avere il tetto verniciato in tinta a contrasto. Nell’abitacolo tutto nuovo e votato alla praticità si notano le grandi tasche nelle portiere, un curioso cestino dei rifiuti nella console centrale, il display da 9″ in plancia e la strumentazione digitale su schermo da 12,3″.

Al lancio la Volvo XC40 è proposta solo con trazione integrale, cambio automatico Geartronic 8 marce e due motori a quattro cilindri turbo di due litri, benzina e Diesel. La prima è la Volvo XC40 T5 AWD con 247 CV e 350 Nm che tocca i 230 km/h, impiega 6,5 secondi per andare da 0 a 100 km/h e consuma in media 7,3 l/100 km. L’altra è la XC40 D4 AWD da 190 CV e 400 Nm che arriva a 210 km/h, accelera da 0 a 100 in 7,9 secondi e consuma mediamente 5,1 l/100 km. Entrambe sono omologate Euro 6d-Temp. A primavera 2018 arriverà su alcuni mercati anche la versione T3 a benzina con 156 CV, trazione anteriore e cambio manuale. A seguire la XC40 sarà disponibile anche in versione ibrida, completamente elettrica e dotata del nuovo tre cilindri Volvo. Fra le dotazioni si segnala la presenza di ausili alla guida semi-autonoma come il mantenimento corsia, l’allerta bordo strada e il Cross Traffic Alert con frenata automatica, oltre al sistema di ricarica wireless per lo smartphone.

Leave a Reply

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.