Hyundai ha ufficialmente presentato, la Kona, suv compatto del marchio coreano.

Il nuovo veicolo segna un passo importante nella strategia di crescita di Hyundai, completando l’offerta suv del brand.

Nuova Kona  è uno sport utility dal carattere distintivo, che va a rafforzare la credibilità che il marchio si è guadagnato nel segmento con oltre 1.4 milioni di unità immatricolate in Europa dal lancio della prima generazione Santa Fe nel 2001. Un successo al quale ha contribuito in maniera decisiva anche l’Italia, dove la sola Tucson ha superato le 34mila unità in poco più di un anno e mezzo (il lancio è di settembre 2015).

Collocandosi nel segmento SUV-B, Kona unisce la forte design identity del brand ad una natura decisa, funzionalità premium e le più moderne tecnologie in termini di connettività e sicurezza.

Il frontale, fortemente espressivo, cattura l’attenzione con il suo look accattivante grazie alla “cascading grille” – cifra stilistica del design Hyundai – insieme al  gruppo ottico anteriore che ne accentua il carattere, con luci diurne a led  posizionate al di sopra dei fanali anteriori, anch’essi disponibili a led. Robusto e solido, lo stile di Hyundai KONA è enfatizzato dalle proporzioni studiate per il modello, mentre i tanti e originali colori per la carrozzeria, così come i due toni per il tetto, offrono numerose combinazioni, che soddisfano ogni stile.

Gli interni  sono caratterizzati da superfici levigate nella parte superiore della plancia, che le donano un’impronta sinuosa e rifinita, mentre i dettagli verniciati in nero ne rappresentano il lato più moderno e tecnologico. La scelta di colori accesi per le cuciture a contrasto su sedili e volante è espressione dell’attenzione ai dettagli e della raffinatezza che ha guidato lo sviluppo degli interni della vettura.

Fin dal suo debutto, Kona sarà disponibile con due motori turbo benzina dalle dimensioni contenute, che offrono ottime prestazioni e consumi ridotti: un 1.0 T-GDI da 120cv (88kW) abbinato a un cambio manuale a sei marce di serie (consumi da 5.3 l/100 km con emissioni di CO2 da 119 g/km*) e un più potente 1.6 T-GDI da 177cv (130kW) in combinazione al cambio automatico doppia frizione 7DCT sviluppato da Hyundai (consumi da 7.3 l/100 km con emissioni di CO2 da 169 g/km*). La trazione integrale di KONA (disponibile su richiesta) è in grado di supportare il guidatore in tutte le situazioni di guida, spostando – in caso di necessità – fino al 50% della coppia motrice alle ruote posteriori. Nell’estate 2018 debutterà inoltre la nuova generazione di motori 1.6 diesel, in combinazione con la trasmissione manuale a 6 marce e, su richiesta, automatica a doppia frizione 7DCT.

Tra le curiosità, con Kona esordisce per la prima volta su una Hyundai l’head-up display, che proietta le informazioni utili al livello dello sguardo del guidatore per una guida ancora più piacevole e sicura. La sua luminosità bilanciata e la dimensione delle immagini, che arriva fino a 8’’, non solo garantiscono una visibilità ottimale con la luce del giorno, ma anche una più immediata elaborazione delle informazioni, a tutto vantaggio di una costante attenzione alla strada da parte del conducente.

Kona, poi, offre anche un pacchetto di sistemi di connettività all’avanguardia: il sistema di navigazione da 8’’ integra tutte le funzioni musicali e telefoniche e supporta sia Apple CarPlay che Android Auto. Il sistema include, inoltre, sette anni di Servizi Live (informazioni aggiornate in tempo reale su meteo, traffico, autovelox, ricerche on-line per i luoghi d’interesse).

Disponibile su richiesta pure la base di ricarica wireless per smartphone (standard Qi), che consente ai passeggeri di ricaricare comodamente i telefoni compatibili durante il viaggio.

La vettura, infine, promette anche un elevato grado di sicurezza grazie a sistemi di sicurezza attiva come la frenata autonoma di emergenza con rilevamento di pedoni e ceicoli (AEB), il sistema di mantenimento della corsia (LKAS), l’illuminazione statica degli angoli e la gestione dei fari abbaglianti (HBA), il driver attention alert (DAA), l’avviso di possibili urti oosteriori (RCTA) e il rilevatore dell’angolo cieco (BSD).

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.