Volvo ha presentato la nuova generazione della XC60 che tenderà a replicare il successo della prima versione puntando su un nuovo design, tanto comfort ed una incredibile sicurezza come nella migliore tradizione della casa svedese.

Luci diurne a led raccordate alla calandra, un cofano motore scolpito e con un profilo spiovente. Sono le note giuste per tratteggiare un modello dinamico, accompagnate dalla linea di dei finestrini sfuggente in coda. Il rinnovamento di XC60 parte da un nuovo pianale, da quatto motori turbo benzina e diesel, unità modulari, tutte 2 litri, alle quali affiancare la variante ibrida T8 Twin Engine da 407 cavalli, che abbina al turbo benzina T6 un motore elettrico alimentato dalla batteria agli ioni di litio da 10,4 kWh e assicura 45 km di autonomia in modalità elettrica. Sarà il vertice per le prestazioni raggiunte, anticipate da uno zero-cento che varrà 5″3.

Al lancio, invece, la parte del leone la faranno i turbodiesel D4 e D5, rispettivamente con 190 cavalli (400 Nm) e 235 cavalli (480 Nm), accreditati di consumi tra i 5.1 e 5.5 litri/100 km nel ciclo misto, a fronte di un interessante brio: 8″4 e 7″2 nello sprint da fermo fino ai 100 orari. Due proposte a benzina, T5 e T6, completeranno l’offerta. Duecentocinquantaquattro cavalli e 350 Nm per la prima, 320 cavalli e 400 Nm la seconda, che sceglie l’abbinata di turbocompressore e volumetrico. Indipendentemente dalla motorizzazione, il cambio offerto di serie è l’automatico 8 marce.

In 4 metri e 68 centimetri di lunghezza, 2 metri e 86 sono destinati al passo, l’altezza raggiunge invece il metro e 65 centimetri, con una luce da terra di 21,6 centimetri. Visto il target cui si rivolge, essenziale anche la capacità di carico: il volume utile nel bagagliaio raggiunge i 505 litri: non un record nel segmento.

Quando si parla di Volvo, l’accento cade inevitabilmente sui sistemi di sicurezza e assistenza alla guida. Nuova XC60 conferma il Pilot Assist della S90/V90, dispositivo (optional) che permette la guida autonoma fino a 130 km/h in condizioni di segnaletica stradale orizzontale perfetta. Tra le soluzioni di sicurezza attiva, invece, troviamo lo Steer Assist a integrare il pacchetto City Assist: l’elettronica supporta il guidatore nelle manovre di evitamento di un ostacolo e, in abbinamento al monitor per l’angolo cieco, previene le collisioni nelle fasi di cambio corsia. L’Oncoming Lane Mitigation, invece, ricorre sempre all’assistenza sul volante per impedire o ridurre gli effetti di scontri frontali.

Gli interni sfoggiano una plancia caratterizzata dallo schermo dell’infotainment orientato verticalmente, pochi tasti fisici se non quelli di funzioni secondarie davanti al tunnel e un andamento per linee orizzontali su più livelli e differenziato nei materiali, tra inserti pregiati, profili cromati e rivestimenti in pelle. L’attenzione al comfort a bordo passa anche dal climatizzatore quadri-zona con tecnologia Clean Zone per purificare l’aria da allergeni e inquinanti.

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.