Le proporzioni sono da vera granturismo e lʼassetto è ribassato di 15 mm rispetto al precedente modello. Ma quel che colpisce al primo impatto è la sensualità del design, molto slanciato nei suoi 4,826 metri di lunghezza, 12 cm più di prima e quasi interamente dovuti al passo incrementato. Una due porte così lunga è rara a vedersi, ma lo stile per Mercedes significa soprattutto mettere insieme ciò chʼè “bello” e “intelligente” ‒ hot e cool ‒ per esprimere sportività ed eleganza allʼunisono. Il frontale pronunciato con la mascherina ribassata e il cofano motore lungo con powerdome, i 4 finestrini laterali senza cornice e lʼassenza del montante centrale rappresentano un vero manifesto di stile.

E poi cʼè la meravigliosa scenografia delle luci: i Led posteriori si accendono in una certa sequenza quando si apre la vettura, a moʼ di benvenuto, e si spengono secondo una sequenza inversa quando si chiude lʼauto. Lo stesso fanno le fibre ottiche blu dei fari anteriori. Il passo maggiorato significa grande comfort a bordo per 4 persone, giusto per stare comodi perché è chiaro che in 5 ci si può stare. Al guidatore offre un volante con comandi touch, la plancia con due display da 12,3 pollici ad alta risoluzione e tutti i sistemi di assistenza alla guida di ultima generazione. Per gestire le varie funzioni cʼè anche il touchpad nella consolle centrale, che riconosce i comandi vocali e quelli scritti a mano.

La nuova Mercedes Classe E Coupé arriverà in primavera con un inedito motore turbodiesel 2.0 da 194 CV e tre benzina, per potenze che vanno da 184 a 333 CV. Tutti i motori equipaggiati di serie con il cambio automatico 9G-Tronic.

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.